OL, 6.11.2015: “Telethon: da 25 anni è una grande azione di solidarietà”

«Aiutateci ad aiutare» è l’invito del neo presidente del comitato della Svizzera italiana di Telethon Azione Svizzera. Michele Bertini ha assunto la carica «con impegno e entusiasmo» anché Telethon rimanga «la grande azione di solidarietà che tutti conosciamo» e possa continuare a raccogliere i fondi necessari per sostenere la ricerca.

Michele Bertini. In ottobre è subentrato a Monica Duca Widmer alla guida del comitato della Svizzera Italiana di Telethon Azione Svizzera (FTAS). Che signicato ha per lei essere presiedere la fondazione?
La nomina alla presidenza del Comitato Telethon costituisce innanzitutto un grande onore, per l’opportunità di lavorare «al fronte» per una causa di solidarietà – quella del sostegno di progetti di ricerca e iniziative di azione sociale nel campo delle malattie genetiche rare – tanto importante, aermata e riconosciuta nel nostro Paese e nel nostro Cantone.

Inoltre, assume un signicato molto speciale sul piano strettamente personale: ricordo sempre con grande piacere le raccolte fondi organizzate dalle associazioni del quartiere di Loreto, alle quali noi ragazzi partecipavamo sempre con grande entusiasmo e con la volontà di aiutare le persone meno fortunate supportate da Telethon. Poi, con il passare degli anni sono sempre stato vicino alla Fondazione sostenendone le attività a titolo personale. Presiedere oggi il Comitato è una grandissima soddisfazione e fonte di enorme motivazione per continuare quell’impegno a favore di quelle famiglie che devono arontare casi di malattie genetiche rare.

Leggi l’articolo completo (PDF)